dal 1999

La storia di Osteria del Porto

Perchè ad essere buoni, c'è più gusto!

C'era una volta, una coppia di freschi sposini, Gianni e Rossella, che dopo il viaggio di nozze in Australia decisero di portare con sé, nella loro amata Torre a mare, un souvenir molto speciale, un'idea brillante che sotto il sole di un luglio dell'anno 2000, prenderà poi il nome di “Osteria del Porto, abbasc alla marin".
Nasce così, in uno dei luoghi più suggestivi del paese, un posto magico che ben presto diventa un punto di riferimento per una piacevole e saporita pausa fronte mare, una friggitoria-braceria che, servendosi della pescheria di famiglia e del metodo “self service", permetteva di offrire prodotti sempre freschissimi ad un prezzo molto contenuto.
Un giorno il piccolo Rocco Catalano, a tutt'oggi Chef classe '91, si propose di dare una mano nella vendita delle bibite ma, inebriato dai profumi della cucina e grazie all'amore ed all'innato estro per i fornelli, dopo essersi diplomato alla scuola alberghiera, prende appassionatamente le redini dell'Osteria, successivamente affiancato dalla preziosa collaborazione di Lorenzo, erede dei fondatori, classe '98 e dallo Chef Piero. E tra una frittura croccante, una teglia di riso patate e cozze e un'ondata di frutti di mare, il successo continua e cresce, e grazie all'approvazione sincera dei clienti, Osteria del porto raddoppia con un altro punto ristoro a Torre Quetta.
Il seguito delle sue piccole conquiste sta nella genuinità della materia prima cucinata al momento e nel totale rispetto delle tradizioni:
le loro sono ricette senza orpelli, in purezza, come nonna le ha tramandate e, infine, l'assoluta passione e lo sconfinato amore per il lavoro svolto è ciò che li premia quotidianamente.
“L'espressione compiaciuta e soddisfatta dei clienti è da sempre il nostro più grande orgoglio" ci confessa lo Chef.
Che altro dirvi… basta a raccontare, ora venite a sentire il profumo del mare ma soprattutto, venitelo ad assaggiare!